INCI. Quali ingredienti evitare nei cosmetici

Ciao carissime!!!
Oggi vi parlo di:

è l'acronimo di International Nomenclature of Cosmetics Ingredients, ossia la lista degli ingredienti presenti nei cosmetici.
Li trovate dietro i flaconi, nelle scatole esterne (come ad esempio nelle creme della Nivea), sotto le etichette indicati da una freccia nera (questo di solito si trova negli smalti).
La presenza dell'INCI in un cosmetico è obbligatoria, quindi potrete SEMPRE controllare la loro composizione.

GLI INGREDIENTI:
Nell'elenco degli ingredienti, quelli ai primi posti sono presenti in percentuale maggiore e rappresentano il 90% circa di tutto il prodotto. Quelli a metà sono presenti in quantità molto minore, mentre l'ultimo gruppo della lista (immaginate di dividere in 3 gruppi questa lista) raggruppa gli ingredienti di cui ci sarà una minima traccia (rappresentano circa 1% o 2% di tutto il prodotto).

I prodotti a base acquosa, come creme, shampoo, balsamo, burri, hanno come primo ingrediente l'acqua (trovate scritto Aqua o Water) e probabilmente anche una buona percentuale di glicerina (scritto Glycerin).


QUALI INGREDIENTI SONO DA EVITARE:
  • quasi tutte le cose che finiscono in -one, -thicone, -siloxane.: sono
    siliconi
    che creano una barriera sulla nostra pelle (e sui nostri capelli..il balsamo per i capelli è un esempio tra tutti), che la rende momentaneamente morbida e vellutata perchè è l'effetto che fa, ma non idratano, anzi occludono i pori e la pelle non respira.
    Esempi: Methylchloisothiazolinone, Methylisothiazolinone, Alpha-Isomethyl Ionone.
  • Petrolatum e Paraffinum liquidum sono derivati del petrolio che sono ovunque purtroppo, creme per il viso, oli per il corpo, balsami per capelli e persino per prodotti per le labbra chiamati burro cacao, che di burro cacao non hanno nessuna traccia.
  • i PEG (Polyethylene Glycol) e PPG (Propylene Glycol): derivati petroliferi
  • Parabeni, che finiscono in -paraben (come il Propylparaben, Butylparaben) sono conservanti che possono creare reazioni allergiche inaspettate. Nel biodizionario però alcuni come Ethylparaben e Methylparaben hanno un bollino verde perchè considerati i meno sensibilizzanti e più sicuri.
  • DEA (diethanolamine), MEA (monoethanolamine), TEA (triethanofamine), MIPA, che sono cocamidi, sintetiche, emulsionanti o agenti schiumogeni in saponi e shampoo, causano irritazione agli occhi e pelle secca desquamata.
  • EDTA (ad esempio tetrasodium EDTA). E' una sostanza molto inquinante per l'ambiente.
  • DMDM hydantoin, imidazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldheyde, methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone, sodium hydroxymethylglycinate, chlorexidine: rilasciano formaldeide, sostanza pericolosa per la salute, considerata cancerogena.
  • nonoxynol o poloxamer: sintetici, allergenici, causano sterilità.
  • i C seguiti da un numero dispari sono sintetici, come pure iso- -trimonium e i -dimonium (tossici per gli organismi acquatici e poco biodegradabili), come i glicol (solvente petrolifero). 
  • Sodium Lauryl/Laureth Sulfate, sono sostanze tensioattive presenti nei più comuni prodotti lavanti per i capelli, molto aggressive se non bilanciate adeguatamente con altre sostanze, seccano e irritano la pelle e il cuoio cappelluto.

Ce ne sono molti altri, questo è un elenco che può esservi utile, ma un grande aiuto ci arriva da http://www.biodizionario.it/ il Biodizionario che ci indica con pallini verdi, gialli o rossi quanto sono nocivi gli ingredienti dei nostri cosmetici. 


Subito è difficile ricordarli, ma con il tempo si imparano e si riconosce subito se i primi prodotti della lista sono delle schifezze da evitare!! :)
Ci tengo a precisare che non si muore a causa di questi prodotti spalmati sulla pelle, però è chiaro che evitandoli ci vogliamo un po' più bene, o meglio, vogliamo bene alla nostra pelle, sopratutto alla pelle che vorremo avere in futuro!
Diciamo che è anche per questo motivo che ho deciso di preparare in casa i miei cosmetici.. So cosa c'è veramente dentro e la quantità di ogni sostanza. So quanto effettivamente la crema fa bene alla mia pelle o qualsiasi altro prodotto (perchè purtroppo le pubblicità spesso ingannano e si approfittano della buona fede delle persone oneste che si fidano).

A presto!!

23 commenti

  1. che dire...post più che utile...grazie!
    un bacio!

    RispondiElimina
  2. Wow grazie, questo post è davvero molto utile !!!

    Kiss Alessia

    THE CHILI COOL


    FACEBOOK

    RispondiElimina
  3. Uilissimo! Grazie!

    Timeless Mode

    RispondiElimina
  4. Post utilissimo! Grazie!

    www.justgoshopping.net

    RispondiElimina
  5. E' da quando ho scoperto che l'olio Johnson è pura paraffina che ho imparato a leggere l'inci. Non lo sapevo, ma sullo stesso espositore, accanto all'olio Johnson c'era un olio della Hipp, composto solo da olio di girasole, olio di mandorle dolci e vit.E. E pensare che lo usavo sui miei bimbi. questo per dire che hai ragione, le pubblicità sono davvero ingannevoli. Meglio leggere l'inci :)

    RispondiElimina
  6. Bellissimo post... Davvero molto utile... Ti ringrazio per queste info preziosissime!!!! Kiss

    RispondiElimina
  7. Grazie mille a voi che mi seguite e mi scrivete!!!
    @Sara: hai ragione bisogna stare attente con le pubblicità, perché a volte ci provano un po' in tutte le maniere e sono davvero ingannevoli..
    Un bacione a tutte!!

    RispondiElimina
  8. Grazie Marti per le informazioni!
    Paola
    http://www.lechicchedipaola.it/

    RispondiElimina
  9. Bel post, grazie! Ad essere sincera io ho usato per anni le classiche creme da viso e corpo piene di schifezze...hehe, però la mia pelle non ne ha mai risentito, non ho mai avuto problemi o danni, la mia pelle è ancora bella. Però l'idea di spalmarmi quelle sostanze tossiche mi hanno convertito al fare in casa i cosmetici, almeno sono sicura che gli ingedienti non sono nocivi ne per me e ne per l'ambiente.
    L'olio Johnson merita un discorso a parte, mi ha sempre fatto schifo anche quando non sapevo niente di inci. :D Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì infatti non uccidono, però come hai detto tu, meglio evitare gli ingredienti che sono comunque nocivi sia per noi che per l'ambiente..Hai ragione! :)

      Elimina
  10. Molto utile questo post!! grazie mille!!!

    RispondiElimina
  11. ciao cara!!!
    sono sempre utilissimi i tuoi post!!
    sapevo quali erano i prodotti da evitare, ma tu li hai spiegati proprio bene!! ♥
    posso linkare il tuo articolo sul mio primo blog (pinklipstick)???
    un abbraccio tesorooooo

    http://godsavethepink.blogspot.it
    http://pinklipstick.over-blog.it
    www.youtube.com/user/pinklipstickblog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente cara!! :-) è un onore :)
      Baci Baci!!! :-) <3

      Elimina
  12. Anche io mi intendo di inci ma devo dire che tu sei stata molto brava!Grazie!Ah e se ti va ripassa a trovarmi ciao ciao!

    RispondiElimina
  13. caspita io nn ci capisco nulla di inci :( ...mi sa che mi studierò il tuo post a memoria =)

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Sapevo che c'erano delle schifezze nei prodotti che uso, ma non pensavo così tanti .. purtroppo per mancanza di tempo e per comodità li uso. Però da un po' ho delle bollicine sul collo e il cuoio capelluto irritato.. devo stare più attenta ai prodotti che uso spesso. E se trovo gli ingredienti provo a fare qualcosa ..Bel post :) un bacio !

    RispondiElimina
  17. Post utilissimo, grazie! io mi sto svegliando solo adesso e inorridisco leggendo le schifezze che ci propinano nei prodotti che dovrebbero prendersi cura della nostra pelle!
    Il tuo elenco mi sarà utilissimo :)

    RispondiElimina
  18. Ciao Marty!
    Ti seguo da po' e ho visto questo articolo che è davvero interessante!
    Inizialmente pensavo che i prodotti bio fossero una fregatura e che servivano solo a far spendere di più, ma da quando li uso mi sono accorta che la mia pelle è migliorata tantissimo, soprattutto quella del viso che, avendo la dermatite, non è facile da gestire soprattutto in certi periodi dell'anno.
    Proprio l'altro giorno o usato il bio-dizionario per controllare gli ingredienti utilizzati in una crema per il corpo che mi aveva consigliato il dermatologo.
    Che dire: mi sono spaventata!!!
    Erano quasi tutti rossi, soprattutto i primi!!!
    E pensare che si tratta di una crema che si trova nelle farmacie e che costa anche parecchio per il formato che ha!!!
    D'ora in poi controllo sempre l'inci (anche se ancora non so distinguere bene i componenti) e devo dire che molte marche poco conosciute o da discount (tipo la Cien della LIDL) hanno degli ingredienti migliori rispetto a marche famose (vedi Collistar ad esempio).
    Grazie per tutti i tuoi consigli e le ricette, sono veramente utili.
    Un bacio.

    RispondiElimina

Ultime da Instagram: