COME FARE UNA CREMA


Prima di fare una crema, bisogna sapere che una crema è un'EMULSIONE, ossia un composto ottenuto dall'unione di due sostanze non miscelabili tra loro, una delle quali grassa (olio, burro) e l'altra acquosa.
Perchè si uniscano (e quindi per formare la nostra crema) c'è bisogno di un altro ingrediente, l' EMULSIONANTE.
Questo mi porta a precisare che per arrivare ad ottenere una crema dovremo avere 3 fasi:

  • Una FASE ACQUOSA (detta anche fase A),  che comprende l'acqua, l'umettante e il gelificante.
  • Una Fase GRASSA/OLEOSA (detta anche fase B) che comprende gli oli, i burri, le cere e gli emulsionanti.
  • Una FASE A FREDDO (detta fase C) in cui aggiungeremo gli attivi, ossia quelle sostanze che, oltre agli oli e all'acqua andranno ad idratare e aiuteranno ad ottenere il risultato che vogliamo dalla nostra crema (idratante, nutriente, anti-cellulite, enti-età,ecc..), e il conservante.
Generalmente le fasi A e B sono a caldo (tranne nelle emulsioni completamente a freddo), mentre la fase C è SEMPRE a freddo, infatti attivi e conservante andranno sempre aggiunti alla fine, quando la crema è pronta (quando l'emulsione tra fase acquosa e oleosa è avvenuta grazie all'emulsionante).

Ora analizziamo le 3 fasi.

FASE A:
La fase A (o acquosa) è composta principalmente da:
  • acqua distillata, demineralizzata o minerale, infusi, idrolati, decotti, u Di solito si scelgono infusi (es. di camomilla, thé verde, frutti rossi), decotti e idrolati (che sono acque di fiori o frutta) in base alle caratteristiche e alle esigenze della nostra pelle (secca, grassa, acneica, con problemi, ecc...), dal momento che ogni pianta ha delle proprietà specifiche che vedremo più avanti.
  • un gelificante (come gomma xantana, gomma guar,ecc..) che dà un po' di consistenza alla nostra crema.
  • un umettante (la glicerina), un ingrediente idratante e che evita che la pelle si disidrati.
Per realizzare la fase A, si prende il contenitore (meglio di vetro), si versa la glicerina, sulla glicerina di versa il gelificante e mescolando si aggiunge poco a poco l'acqua. Si mescola per un paio di minuti e il gel è pronto!
A questo punto si mette il contenitore della Fase A a bagnomaria a scaldare, e nel frattempo ci dedichiamo alla preparazione della fase B.
Quando invece prepariamo una crema con la fase acquosa senza la glicerina, il gelificante andrà sparso a pioggia (quindi sparso un po' su tutta la superficie dell'acqua, piano piano) e lasciato idratare qualche ora per poi trovare il gel pronto, oppure (come faccio io:) dopo aver sparso il gelificante sull'acqua metto il contenitore sul fuoco a bagnomaria e dopo 5 minuti circa (quando l'acqua si è scaldata abbastanza) frullo un minuto con il minipimer, e il gel è pronto! :)



FASE B:
La fase oleosa è composta da:
  •  oli, burri, cere, emulsionanti (a volte anche da co-emulsionanti).
E' la fase più importante perché in base alle caratteristiche della nostra pelle e alle esigenze dovremo scegliere gli oli e i burri giusti, nelle quantità corrette.
Saprete sicuramente che ci sono oli leggeri, medi e pesanti ( vedi tabella: clicca qui ); tra questi è meglio sceglierne sempre almeno 1 di ogni categoria e andranno inseriti "A CASCATA", quindi per esempio per una crema viso per pelle normale/mista usiamo 4 grammi di oliva (leggero), 3 di girasole (medio) , 2 di ricino (pesante) e 1 di burro di karitè.
Per quanto riguarda gli emulsionanti: prima di aggiungere l'emulsionante scelto bisogna decidere quanto densa vogliamo che sia la crema e calcolare la quantità corretta di emulsionante (ad esempio, sulla scheda tecnica dell' olivem 1000 è indicato un dosaggio che va dal 5 al 10%, significa che se voglio una crema fluida ne metterò 5 grammi, se la voglio molto densa ne metterò 10).

PERCENTUALE DI GRASSI DA INSERIRE NELLE CREME:
Creme viso:
3 - 4 % leggerissime per pelli grasse (oil free)
5 - 8 % legger, per pelli grasse
10 % medie per pelli normali / miste
15 % nutrienti per pelli secche
Creme corpo:
10 - 15 % molto leggere
20 % medie per pelli normali / miste
20 - 25 % molto emollienti per pelli secche

Ora siamo pronti per proseguire: misuriamo oli, burri ed emulsionante, li versiamo in un contenitore di vetro e mettiamo tutto a bagnomaria a scaldare (nel caso dell'emulsionante solido: a sciogliere).
Quando i grassi si saranno tutti liquefatti, potremo proseguire con la famosa EMULSIONE.


EMULSIONE:

Abbiamo a bagnomaria sia la fase A sia la fase B. Sono calde, quindi pronte per essere unite. Togliamo dal fuoco.
Come esempio prendiamo una crema con più acqua che oli. Versiamo la fase oleosa (calda) in quella acquosa (calda) e frulliamo con il minipimer un paio di minuti. Si nota subito che la crema sbianca. Trascorsi i 2 minuti metto il contenitore in un bagnomaria freddo (di solito uno un piatto fondo e ci verso dentro dell'acqua fredda) e frullo altri 2 minuti. La crema raffreddandosi oltre a sbiancare si addensa (rispetto a prima quando era calda) = emulsione fu! :)  La crema ora è pronta! :)

IMPORTANTE: Si possono avere due diversi tipi di emulsione:
  • Un’emulsione O/A (versiamo la fase B in A) si ha quando vi è una presenza maggiore di acqua rispetto ad olio e si definisce l’emulsione magra. 
  • Un’emulsione A/O (versiamo la fase A in B) si ha quando vi è la predominanza dell’olio sull’acqua e si definisce l’emulsione grassa.

    Inoltre prima di utilizzare un determinato emulsionante leggete bene la sua scheda tecnica, perché alcuni richiedono le emulsioni O/A e altri A/O.

FASE C:
E' la fase finale, delle aggiunte a freddo (infatti prima di aggiungere la fase C la crema deve essere tiepida, quindi meno di 40°. Considerando che la temperatura del nostro corpo è di 37° circa, quando non scotta e ci sembra tiepida, vuol dire che è inferiore a 40°).
In questa fase abbiamo gli attivi, le proteine, gli oli essenziali, le vitamine, le fragranze (alimentari o estratti aromatici), il conservante, acido/base per regolare il ph, gli oli termolabili (ossia quelli che non possono essere inseriti in fase B come l'olio di germe di grano perché se venisse scaldato, ad una certa temperatura perderebbe le sue proprietà) e altre sostanze idrosolubili e liposolubili termolabili, i gel come gel d'aloe o di sodio ialuronato.
E' sempre meglio non andare oltre il 20-25% di attivi.

Spero che questa mini "guida" vi sia utile!

28 commenti

  1. Ho trovato questo posto molto preciso, chiaro e sintetico. La tabella degli oli poi è molto interessante, è difficile trovarla in internet, o almeno io ci ho provato senza risultati. Grazie mille! :)
    Inoltre, se posso, vorrei chiederti un consiglio. Ho deciso di fare il mio primo ordine da aromazone, perché vivo in Rep. Ceca e quasi tutti i siti italiani non spediscono all'estero. Hai provato gli emulsionanti di Aromazone? Mi sapresti consigliare quale prendere per avere il minimo di scia bianca(per niente sarebbe il top) o quali accorgimenti adottare? Perché so che l'olivem 1000 è autoemulsionante e facile da usare, ma un pò di scia bianca la lascia e io con due bimbi piccoli, non ho molto tempo per stare a massaggiare le creme. Grazie per l'eventuale risposta e buona giornata!
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto :) Io di Aromazone ho provato l'olivem 1000 (ma fa tanta scia bianca) e la cera emulsionante n. 2 (a me non ha mai fatto scia bianca quindi mi ci trovo bene.. anche la cera emulsionante n.2 è autoemulsionante come l'olivem 1000 :)
      Se hai la possibilità di comprare al supermercato la lecitina di soia (ottimo emulsionante naturale), che, almeno qui in Italia, è nel reparto integratori, sarebbe ottimo perché è nutriente, lascia la pelle morbida e setosa e non fa scia bianca :) tra l'altro viene usata anche sulla pelle con problemi (eczema, psoriasi) e su quella dei bimbi perché è molto delicata :) Se non trovi la lecitina al supermercato ti consiglio di provare quella su aromazone, però sul sito secondo me è molto costosa.. al supermercato la vendono in granuli, a casa basta polverizzarla e introdurla nella fase oleosa (a quel punto si scioglie) :).. Grazie a te! Sono sempre a disposizione :) Buona giornata! Un bacio
      Marti

      Elimina
    2. Grazie mille per la risposta e per i consigli, sei stata davvero gentilissima! :) Proverò senz'altro anche la lecitina, per fortuna è un prodotto che posso prendere anche qui in farmacia, e poi ti farò sapere che cosa ho combinato (speriamo bene)! :) Un bacio

      Elimina
    3. Sì sì fammi sapere appena la fai!! :) Grazie a te! Un bacio

      Elimina
    4. ma la lecitina non è un co-emulsionante a differenza dell'olivem 1000? Come si usa?

      Elimina
  2. Ma che brava che sei, non sapevo assolutamente nulla! Post utilissimo!
    Grazie per essere passata, ti seguo e spero di vederti tra i miei followers!

    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te! Mi fa piacere che ti sia utile! :) Certo mi iscrivo subito :) un bacio

      Elimina
  3. eccomi!!!:) davvero bello bello il tuo blog Marti! sono tua follower anche io:)
    mille baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Fede!! :) sei gentilissima :) a presto! baci baci

      Elimina
  4. Ciao,sono tutte bellissime e interessanti le tue ricette, appena avrò fatto un po' di esperienza le proverò! Per il momento ieri ho fatto la mia prima crema con lecitina olio e acqua, una vera soddisfazione!!! L’unica cosa è che ho scoperto che a me l’acqua demineralizzata (quella per batterie e ferri da stiro) mi crea fastidio, dopo pochi minuti sento pizzicare la pelle; non ho bollito l’acqua prima di usarla. E’ importante bollire l’acqua? Sono sicura che è l’acqua il problema perché ho fatto una prova.
    Però a mia mamma anche se l’acqua non era stata bollita non ha dato nessun fastidio.
    Sicuramente proverò a prendere un’altra marca di acqua demineralizzata e rifarò una prova sulla mia pelle.
    Però volevo chiederti quale altro tipo di acqua potrei usare secondo te? So che esiste l’acqua osmotizzata e quella minerale a basso residuo fisso, secondo te quale tra queste due è meglio usare? E vanno sempre bollite prima di usarle? E per quanti minuti?
    Ti ringrazio per la risposta ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ti ringrazio tantissimo! Per quanto riguarda l'acqua puoi utilizzare quella minerale a basso residuo fisso che va benissimo e non è necessario farla bollire, la puoi utilizzare così.. ;) io a volte utilizzo l'acqua Sant'Anna ed è ottima.
      A presto :) baci

      Elimina
  5. Ciao, volevo sapere per formulare una crema, le percentuali indicate per i prodotti che inserisco, quanta acqua e in base a quella quanti olii ecc. Per capirci come avviene ser i coefficenti che si usano per il sapone. Grazie per l'eventuale risposta, e complimenti per questa pagina interessantissima. =)

    RispondiElimina
  6. Ciao, ho visto il video della crema corpo base, indichi di usare 25 g, di olio, va bene sia l'olio di mandorle, sia l'olio di riso o oliva??E per l'emulsionante, posso usare la cera n'2, che ho già??
    Grazie mille!!!
    Monica

    RispondiElimina
  7. Ciao=) gli oli per fare le creme possono essere aggiunti anche a freddo o bisogna scaldarli obbligatoriamente a bagno maria? Grazie^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dipende dalla crema che fai :) trovi un post sul blog in cui divido gli oli che si rovinano con il calore e quelli che non si rovinano :) bacio

      Elimina
  8. ma la lecitina di soia sostituisce al 100% l'olivem1000? e va usato nelle stesse quantità? Grazie mille!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io mi sono posta lo stesso problema di @cecilia loguercio ... attendiamo una tua risposta martina

      Elimina
    2. No non lo sostituisce sempre al 100%, a mio parere... Deve esserci un'elevata quantità di oli-burri perchè riesca a formare una crema...

      Elimina
  9. da una ricerca in rete ho scoperto che aggiungendo alla nostra crema idratante dell'ossido di zinco, otteniamo una copertura ai raggi solari. sarà vero? attendo tue notizie, grazie

    RispondiElimina
  10. Grazie grazie mille!!!! Ora ho capito in maniera semplice e chiara le varie fasi di lavorazione. Che bellooooo

    RispondiElimina
  11. Grazie mille, finalmente ho capito come si prepara una crema!! Un bacio

    RispondiElimina
  12. Ciao, io vorrei fare un balsamo. Le fasi sono uguali??? Grazie :)

    RispondiElimina
  13. Come oli mi ritrovo cocco e argan. Come cera solo la cera d'api. Posso utilizzarle per questa crema viso?? Spero tu possa rispondermi presto, vorrei prepararla oggi stesso!!!

    RispondiElimina
  14. Mi riferivo alla crema one pot naturalmente!!! Complimenti vivissimi ancora per la tua semplicitá mista a conoscenza

    RispondiElimina
  15. Ciao, guida super utile!!!!
    mi sto cimentando nel produrre cosmetici in casa, sono ovviamente alle prime armi.
    Ho una pelle mista/grassa, ho cliccato sul link della tabella degli oli ma non mi apre nulla...

    RispondiElimina
  16. Ciao Marti volevo sapere quanta lecitina di soia come emulsionante devo mettere nella crema avendo una pelle normale /mista e con un 10% di oli. E poi va messa ha sciogliere a bagno Maria insieme a gli oli?

    RispondiElimina

Ultime da Instagram: